DIRITTO PENALE BOLOGNA – STUDIO LEGALE PENALE BOLOGNA – PROCESSO PENALE – QUERELE – DENUNCE

DIRITTO PENALE BOLOGNA –STUDIO LEGALE PENALE BOLOGNA-PROCESSO PENALE-QUERELE –DENUNCE

Diritto penale Bologna assistenza legale avvocato di diritto penale a Bologna, potrai trovare valida assistenza legale in diritto penale , chiamando l’avvocato Sergio Armaroli 051/6447838.

<a href=”https://www.avvocati-italia.com/emilia-romagna/bologna/” rel=”nofollow” title=”Elenco degli avvocati di RomagnaBologna”><img src=”https://www.avvocati-italia.com/avvocati-italia.gif” border=”0″ /> </a>

  • Il diritto penale è l’insieme di norme giuridiche attraverso cui lo Stato proibisce determinati comportamenti umani considerati illeciti, mediante la minaccia di una sanzione criminale.
  • La conseguenza della violazione di un comportamento proibito è l’applicazione della pena, ovvero di una sofferenza che lo Stato infligge alla persona che ha violato un dovere giuridico. La pena consiste nella privazione o diminuzione di un bene individuale: vita, libertà, patrimonio.
  • DIRITTO PENALE BOLOGNA _STUPEFACENTI Attualmente la materia è sempre disciplinata dal DPR 309/90, ma la normativa è in continua evoluzione soprattutto in seguito alla dichiarazione di incostituzionalità della Fini-Giovanardi che equiparava droghe leggere e droghe pesanti.
  • DIRITTO PENALE BOLOGNA CODICE DELLA STRADA

Il reato di omicidio colposo stradale si compone, dal punto di vista oggettivo, di una condotta, di un evento e del rapporto di causalità tra condotta ed evento. l’evento viene esplicitamente richiesto per la consumazione del reato. Infatti, nella determinazione del momento in cui il soggetto passivo ha cessato di vivere, soccorre la disposizione della legge nr. 578/1993, che all’articolo 1 stabilisce : “la morte si identifica con la cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell’encefalo”, identificando la morte con la cd. “morte cerebrale”.

  –STUDIO LEGALE PENALE BOLOGNA-PROCESSO PENALE-QUERELE –DENUNCE

Diritto penale Tributario comune fallimentare avanti i Tribunali Collegiali e le Corti di Appello di Milano, Torino, Bologna, Livorno, Ferrara, Agrigento, Gorizia, Perugia, Bolzano e Roma per ipotesi di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale (artt. 216, nn. 1 e 2, 219, primo e secondo comma, Legge Fallimentare).DIRITTO PENALE BOLOGNA –STUDIO LEGALE PENALE BOLOGNA-PROCESSO PENALE-QUERELE –DENUNCE

La gravità delle conseguenze che seguono la violazione di un comportamento vietato induce lo Stato a porre rigorosi limiti nell’applicazione delle pene; queste infatti, per essere legalmente comminate, devono essere emanate da un giudice a seguito di un regolare processo penale.

Il comportamento umano vietato dalla legge penale si definisce reato.

  1. DIRITTO PENALE BOLOGNA –STUDIO LEGALE PENALE BOLOGNA-PROCESSO PENALE-QUERELE –DENUNCE
  1. Diritto penale Tributario Bologna Ravenna Forli
  2. Diritto penale Societario Bologna Ravenna Forli
  1. Diritto penale Fallimentare Bologna Ravenna Forli
  1. Diritto penale Alimentare Bologna Ravenna Forli
  1. Diritto penale Farmaceutico Bologna Ravenna Forli
  1. Diritto penale dell’ambiente Bologna Ravenna Forli
  1. Diritto penale medico responsabilità medico chirurgica Bologna Ravenna Forli

Il Diritto penale Tributario riguarda i reati :di fatture per prestazioni inesistenti, evasione delle imposte, ritenute, IVA ed accisa, anche avvalendosi di una rete di collaboratori e consulenti per i profili di diritto tributario ordinario nonché per l’assistenza avanti le giurisdizioni tributarie.

Diritto penale Societario Bologna Ravenna Forli

Il Diritto penale Societario riguarda  contestazioni relative ad infedeltà patrimoniali (art. 2634 c.c.), illecite influenze sull’assemblea dei soci (art. 2636 c.c.), formazione fittizia del capitale (art. 2632 c.c.), illegale ripartizione degli utili (art. 2627 c.c.). 

Diritto penale Fallimentare Bologna Ravenna Forli

Difesa per Bancarotta fraudolenta patrimoniale, per bancarotta fraudolenta documentale eccecc

Cosa possiamo fare per Voi:

Lo Studio avvocato penale Bologna Sergio Armaroli  difende persone fisiche, società ed enti in procedimenti penali ovunque pendenti, in ogni stato e grado. Vi possiamo assistere sia in quanto soggetti accusati del reato, sia nella veste di persone offese o danneggiate. Inoltre, forniamo consulenza legale soprattutto ad imprese, in una prospettiva di compliance volta a prevenire contestazioni specie ai sensi del D.lgs. 231/2001. 

Lo Studio avvocato penale Bologna Sergio Armaroli  in diritto penale, si occupa della difesa dell’accusato di un reato o della persona offesa da esso, nelle fasi preliminare e processuale, nonché nella fase dell’esecuzione della pena.

Diverse sono le aree del diritto penale nelle quali lo Studio ha sviluppato particolare competenza:

reati contro la persona: dai reati contro l’integrità fisica ai reati contro la libertà personale, morale e sessuale (lesioni personali, ingiuria, diffamazione, stalking…);

reati contro il patrimonio (furto, truffa, usura, ricettazione, riciclaggio…);

reati commessi in violazione del T.U. sulle sostanze stupefacenti ed in violazione della legge sulle attività sportive e sul doping;

reati informatici, quali la frode informatica, il danneggiamento di dati, informazioni, programmi e sistemi informatici, nonché l’abuso di carte magnetiche;

reati societari, fallimentari e tributari: reati collegati all’esercizio di società (come l’aggiotaggio, le false comunicazioni sociali e l’insider trading), reato di bancarotta e reati  in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto;

responsabilità da reato degli enti ex d.lgs. n. 231 del 2001,

sicurezza e igiene sul lavoro,

reati in materia ambientale ed urbanistica,

responsabilità professionale medica,

reati in materia di circolazione stradale.

 

EVASIONE FISCALE: REATI TRIBUTARI E CONTRABBANDO

D.lgs. 74-2000, DPR 43-1973

Il d.lgs. 74/2000, modificato più volte nel corso degli anni, disciplina una serie di reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto, con i quali il legislatore ha inteso prevenire e reprimere il fenomeno dell’evasione fiscale.

L’evasione d’imposta riguarda i vari tipi di contribuenti, ma in alcuni casi è possibile anche il concorso esterno nel reato da parte del professionista esterno, tipicamente un consulente d’impresa, laddove venga provato un suo contributo concreto e consapevole nell’ideazione e nella realizzazione del reato tributario.

L’imputazione di reati fiscali necessita di una assistenza legale dotata di profonda conoscenza della materia, in grado di predisporre una strategia difensiva, che tenga conto della versione dei fatti del Cliente in relazione al peculiare panorama probatorio tipico dei reati tributari, avuto riguardo anche alle pene astrattamente previste per questo genere di violazioni e alle conseguenze patrimoniali che il procedimento può comportare, specie con riferimento ai sequestri e alle confische. La contestazione di reati tributari può comportare un approccio multidisciplinare, vale a dire la necessità di relazionarsi con lo staff del Cliente nonché con consulenti esperti di alcuni settori (p.es. di fiscalità internazionale, basti pensare al fenomeno della voluntary disclosure o alle estero vestizioni).

Dichiarazione fraudolenta mediante altri artifizi

Commette, invece, il delitto di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici (art. 3, d.lgs. 74/2000), punito con reclusione da un anno e mezzo a sei anni il contribuente che, mediante operazioni simulate ovvero con mezzi fraudolenti, al fine di evadere le imposte sui redditi o l’IVA, indichi nella dichiarazione annuale elementi attivi per un ammontare inferiore a quello effettivo o elementi passivi fittizi. Dapprima occorre che venga approntata una falsa rappresentazione degli elementi attivi o passivi nelle scritture contabili obbligatorie avvalendosi di simulazioni o mezzi fraudolenti idonei ad ostacolare l’accertamento della falsità. La seconda fase si concretizza nell’indicazione all’interno della dichiarazione sul reddito o sul valore aggiunto elementi attivi inferiori o elementi passivi fittizi, suffragati dalla predetta falsa rappresentazione contabile.

abrogazione art. 10-ter d.lgs. 74/2000 art. 131-bis c.p. art. 186 c.d.s. art. 187 cds art. 589 c.p.  avviso della facoltà di farsi assistere da un difensore causa di esclusione della punibilità causa di non punibilità colpa corte costituzionale d.lgs. 8/2016 d.lgs. 28/2015 decreto penale di condanna depenalizzazione giudizio abbreviato guida in stato di ebbrezza guida sotto l’effetto di stupefacenti illecito amministrativo incidente stradale lavoro di pubblica utilità legge 67/2014 maltrattamenti in famiglia messa alla prova misura cautelare in carcere non punibilità per particolare tenuità del fatto omessa dichiarazione omesso versamento dell’IVA omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali omicidio colposo particolare tenuità del fatto pena detentiva pena pecuniaria prescrizione procedimento speciale reati tributari reato rifiuto dell’accertamento sanzione amministrativa sospensione della patente di guida sostanze stupefacenti stalking  tasso alcolemico